Un pò di me e la mia intervista con Maurizio Costanzo e più in giù in nuovi post

mercoledì 14 gennaio 2009

Doni

Ci sono doni che non mi verrebbe mai in mente di poter ricevere poiché sono doni imprevedibili, e quindi magici. Grazie quindi, a chi anche oggi mi ha amato, a chi si è lasciato amare, agli amici allegri e canterini, al piccolo pappagallo verde che ha volteggiato sulla mia testa, ai primi fiori di mimosa che mi hanno salutato nel mio bosco, alla nuvole che gentilmente hanno trattenuto le loro gocce, alla luna magnifica, alle mani che nel profumo del gelsomino mi hanno coccolato ed infine, grazie a chi, non volendo mancare alla nostra festa, mi ha salutato nel ricordo intimo di una giunchiglia bianca fiorita davanti al portone.

“ E’ stato un bel compleanno vero mamma?”
“ Bellissimo.”

5 commenti:

rosy ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
rosy ha detto...

Ti ho scoperto per caso, un piacevole caso...ti metto tra i blog preferiti...mi piace molto la poesia...a mia madre...Complmenti! Un grosso in bocca al lupo per la tua carriera da scrittrice.

M.Cristina ha detto...

Ciao Rosy, grazie degli auguri e dei complimenti e crepi il lupo. Intanto piacere di averti incontrato tra le mie pagine. Verrò a trovarti nel tuo blog.

Giampaolo ha detto...

Già i fiori di mimosa?!
Non ci sono più le stagioni di una volta...
e comunque auguri. Arrivo in ritardo rispetto alla mimosa ma, senza paragonarmi alla bellezza di quel fiore, ti farà piacere lo stesso

M.Cristina ha detto...

Giamp puoi giurarci che i tuoi auguri mi fanno piacere. Grazie.