Un pò di me e la mia intervista con Maurizio Costanzo e più in giù in nuovi post

giovedì 11 febbraio 2010

Il tuo sguardo


Non so quante persone hanno attraversato la mia vita, molti volti sembrano perdersi nella memoria, trascinati dalla corrente della vita. Ma poi succede qualcosa, non saprei spiegare bene cosa, un gioco della mente e quel volto, quello sguardo ritorna ad insinuarsi nei pensieri ritrovando un posto che sembrava dimenticato.
Chi scrive attinge dalla vita e dalla propria fantasia e spesso questi due elementi si mescolano confondendo realtà e percezioni. E’ successo così anche con il tuo volto di ragazzo. Credevo di aver tratteggiato il viso di un uomo solo lasciando correre la mia immaginazione, ma il suo sorriso spavaldo, i capelli perennemente arruffati, l’aria giullaresca erano privi di una definizione, privi di una vera espressività. Avevo bisogno di uno sguardo e non riuscivo a trovarlo. Qual’era lo sguardo, quello perfetto, l’unico che potesse veramente dare anima ad un personaggio inventato?
Un giorno d’estate, un viaggio verso un luogo amato, una lunga galleria e poi di nuovo il sole e quello sguardo cercato, desiderato che arriva improvviso dritto al cuore. Il tuo.
La musica carogna pulsa una canzone meravigliosa ed i tuoi occhi si voltano verso di me, maliziosi. Mi sorridi ed io devo fermare la macchina per riprendere fiato. Da dove sei riemerso?
Non lo so…
Ma l’emozione è accecante come questo sole.
Cosa centri tu in tutta questa storia? O meglio perché tu? Tu che non sai, che non sei parte del mio adesso, tu ed il tuo sguardo depositato in qualche parte del mio cuore. I tuoi occhi che mi seguivano in un silenzio timido a cui io non seppi rispondere. Ma la vita segue itinerari imperscrutabili e tu sei di nuovo qui, reale tra l’inchiostro delle mie parole e la fantasia dei miei pensieri. In quel nostro osservarci muto non potevamo certo ipotizzare questo strano ritrovarsi. Neanche la mia sfrenata creatività di ragazzina poteva arrivare a tanto. O sarà stata proprio quella distratta ragazzina di allora a volerti restituire quelle parole che non trovammo?

2 commenti:

Simona ha detto...

Ciao scrivi benissimo, perchè non partecipi al mio concorsino letterario???'
http://lapaludedicolori.blogspot.com/

M.Cristina ha detto...

Grazie Simo dei complimenti e dell'invito, se ce la faccio scriverò qualcosa molto volentieri.